Imposta il tuo punto vendita preferito

News dal mondo Coop

24/04/2015 - [racchiude le notizie di novacoop]

100 volti

per riflettere sulle tematiche dello spreco alimentare.

Parlare di sprechi alimentare rischia spesso di diventare un discorso moralistico, che raggiunge efficacemente solo le persone già sensibili. Proprio per questo motivo il prossimo 9 maggio, a partire dalle ore 18,00 Nova Coop organizza, in collaborazione con Slow Food, l'iniziativa "100 volti contro lo spreco" che si svolgerà presso la Fabbrica delle "E" in corso Trapani 95 a Torino.
Il programma della serata sarà articolato e vuole essere un'occasione per riflettere sulle tematiche dello spreco alimentare con un occhio di riguardo al coinvolgimento delle giovani generazioni. La serata si aprirà con con interventi di Coop, Slow Food e della prof.ssa Varese dell'Università di Torino. Sono state invitate anche le istituzioni come Andrea Olivero, viceministro dell'Agricoltura; Giorgio Ferrero, Assessore Regionale all'Agricoltura ed Enzo Lavolta, Assessore all'Ambiente del Comune di Torino.
Terminata questa prima fase inizierà la prima assoluta della "Disco Soupe" italiana. La "Disco Soupe" è un'esperienza nata in Germania qualche anno fa grazie a Slow Food con l'obiettivo di far incontrare tra loro educazione alimentare, attenzione allo spreco, musica e convivialità.
Con la Disco Soupe il messaggio di salvare quegli alimenti che ancora possono essere recuperati viene proposto con toni positivi e allegri, accompagnando il momento del "salvataggio" con la musica, che, in questa occasione, sarà quella della Bandakadabra, importante marching band torinese.
Il titolo della serata è legato al lancio di un'iniziativa che vedrà coinvolti nei prossimi mesi anche i clienti di supermercati e ipermercati Coop: "100 volti contro lo spreco" sarà una raccolta di foto di persone con in mano un normale foglio A4 riportante slogan o consigli per prevenire gli sprechi alimentari. Le immagini raccolte serviranno per iniziative e campagne informative promosse da Coop e Slow Food.
Per informazioni clicca qui.



Share