Regolamento CE 244/2009 sulle Lampade non direzionali per uso domestico

Regolamento (CE) 244/2009 riguardante le lampade non direzionali per uso domestico Regolamento (UE) 1194/2012 riguardante le lampade direzionale e i LED per uso domestico

Dal 1° settembre 2010 e dal 1° settembre 2014, in Europa sono entrate in vigore: la fase 2 del Regolamento CE 244/2009 e la fase 1 del regolamento (UE)1194/2012.
 
Entrambi i Regolamenti introducono un nuovo sistema nel contenuto delle informazioni tecniche da riportare sulle confezioni delle singole lampade (non direzionali, direzionali, LED).
Inoltre, ulteriori informazioni tecniche sulle lampade dovranno essere fornite sui siti web a libero accesso, come in questa pagina Internet.
 
Raccomandazioni sullo smaltimento della lampada al termine della vita
Il prodotto, alla fine della propria vita utile, dovendo essere trattato separatamente dai rifiuti domestici, deve essere conferito in un centro di raccolta differenziata per apparecchiature elettriche ed elettroniche oppure riconsegnato al rivenditore al momento dell'acquisto di una nuova apparecchiatura equivalente. L'adeguata raccolta differenziata per l'avvio successivo dell'apparecchio al riciclaggio, al trattamento e allo smaltimento ambientalmente compatibile contribuisce ad evitare possibili effetti negativi sull'ambiente e sulla salute e favorisce il recupero dei materiali di cui è composto. L'utente è responsabile del conferimento dell'apparecchio a fine vita alle appropriate strutture di raccolta. Per informazioni più dettagliate inerenti i sistemi di raccolta disponibili, rivolgersi al servizio locale di smaltimento rifiuti, o al negozio dove è stato effettuato l'acquisto.
 
Chiunque abbandona o cestina questo apparecchio e non lo riporta in un centro di raccolta differenziata per rifiuti elettrici-elettronici è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria prevista dalla normativa vigente in materia di smaltimento abusivo di rifiuti.
 
Istruzioni per la rimozione ed il trattamento dei frammenti della lampada in caso di rottura accidentale
(Attenzione il discorso relativo al mercurio vale esclusivamente per le fluorescenti: i led non lo contengono)
L'unico momento nel quale il consumatore potrebbe essere esposto al mercurio è quando il vetro della lampada si rompe.
Se questo accadesse i seguenti comportamenti aiutano a minimizzare l'esposizione:
1.Niente paura! Le lampade fluorescenti contengono quantità molto basse di mercurio.
2.Se la lampada si è rotta in un lampadario, prima di intervenire, assicurarsi di staccare l'alimentazione per evitare il rischio di shock elettrici.
3.Aprire la finestra in modo da ventilare la stanza e uscire dall'ambiente per 10 minuti.
4.Per evitare di tagliarsi con i frammenti di vetro, è consigliabile utilizzare dei guanti.
5. Dopo aver ventilato la stanza raccogliere i frammenti di vetro mettendoli in un contenitore ben chiuso. Si consiglia di conferire il contenitore con i resti della lampada presso un punto di raccolta per rifiuti di lampade.
6. Si consiglia di pulire la superfice con un pan un panno usa e getta.
 
Se la rottura avviene su un tappeto:
1.Per pulire accuratamente il tappeto si raccomanda di utilizzare un aspirapolvere lasciando le finestre aperte areando l'ambiente per 10 minuti.
2.Se possibile pulire il tappeto e lasciarlo aerare all'esterno.
3.Svuotare i contenitori dell'aspirapolvere dopo di che, se possibile, fare funzionare l'aspiratore a vuoto all'esterno per 10 minuti.

Share

COOP ITALIA

Via del Lavoro 6/8 40033 Casalecchio di Reno BO
Iscrizione Registro Imprese C.C.I.A.A. di Bologna I.R. 00715170155 P.I. 01515921201