Imposta il tuo punto vendita preferito
Avviso di richiamo prodotti

Tutto quello che dovete sapere prima di adottare un cane o un gatto

Tutto quello che dovete sapere

prima di adottare un cane o un gatto

Non c’è niente di più bello della possibilità di salvare una vita e con l'adozione questo miracolo è alla portata di tutti. In un mondo di rifugi sovrappopolati non c’è che l’imbarazzo della scelta e può essere una delle esperienze più gratificanti nella vita di un essere umano.
Ma prendere un animale domestico con noi è un’assunzione di responsabilità: significa far entrare in famiglia un essere carico di vita, esigenze e con un proprio carattere e prendersi nei suoi confronti un impegno per sempre.
È per questo che l’adozione deve essere sempre consapevole, desiderata e non idealizzata.

Ecco le considerazioni che bisognerebbe fare per capire se si è davvero pronti ad adottare un animale domestico.

CANE O GATTO?
La scelta non dovrebbe essere dettata soltanto dal cuore, ma fatta consapevolmente, prendendo atto del differente impegno che avere un cane o un gatto vi richiederanno.

IL CANE
Il cane ha bisogno, per restare in salute ed essere felice, di almeno 3 uscite giornaliere, che dovrete far rientrare fra i vostri numerosi impegni, dedicandogli anche il giusto tempo di qualità.
Infatti non si tratta di uscire solo per fare i bisogni, la passeggiata è un momento importante per il vostro cane anche per tenere allenata la mente: l’occasione per fiutare, annusare, scoprire il modo intorno al nostro quartiere.
Inoltre, come abbiamo detto più volte, il cane è un animale sociale e ha bisogno di rapportarsi ai suoi simili: è bene quindi portarlo nelle aree adeguate e farlo giocare con gli altri cani.
Importantissimo, proprio perché il cane condivide con noi anche i momenti fuori casa, è fornigli una buona educazione per inserirsi al meglio in società, con i nostri familiari, bambini e conoscenti, ma anche con gli estranei per strada, in vacanza o in viaggio. 
Dovrete dedicare alla sua educazione del tempo e molta pazienza. Come alternativa un po’ più semplice, potreste adottare un cane adulto che, nella maggior parte dei casi, sa almeno già fare i bisogni fuori, ma questo non vorrà dire che non dovrete impegnarvi per stabilire anche con lui una corretta comunicazione.
Alcuni cani sono più energici di altri e più adatti per chi ha uno stile di vita sportivo e anche questo è un aspetto da tenere in considerazione. Se si preferisce un animale più rilassato, con uno stile di vita meno impegnativo si consideri l’adozione di un cane anziano, anche se questa non è una garanzia, di solito aiuta.
Ricordate che l’impegno di rendere la vita del vostro cane degna di essere vissuta sarà costante ed immutabile, previsto per ogni santo giorno di tutti gli anni che passerete insieme.
Se vi sembra già faticoso il pensiero di portarlo a passeggio tre volte al giorno, un cane non fa per voi: perché oltre a questo ci deve essere assolutamente un momento della giornata dedicato a lui, in cui farsi le coccole, giocare o fare attività fisica e dovrete farlo insieme perché sia davvero divertente.
Ci sono tonnellate di opzioni per la cura degli animali oggi, ma non ci sono sostituti per l'attenzione che il vostro cane richiederà e di cui avrà bisogno: se finirà per passare più tempo con gli altri (o peggio ancora da solo) piuttosto che con voi, dovreste riconsiderare la decisione di adottarne uno.

IL GATTO

Un gatto è un animale che in genere sta benissimo in casa, quindi da questo punto di vista, magari, richiede meno organizzazione, ma bisogna tenere seriamente in considerazione che i gatti possono vivere anche 15-20 anni, durante i quali avranno bisogno che voi vi prendiate cura di loro.
I gatti sono considerati animali indipendenti perché, almeno dal punto di vista etologico, sono animali solitari, che in natura vivono per conto proprio, cacciano da soli, non hanno bisogno di interagire con altri per cavarsela. 
Questo vuol dire che, a differenza dei cani che sono animali sociali e cioè hanno bisogno di interagire con altri per sopravvivere, i gatti non vanno in stress se lasciati soli per delle ore. 
Ma questo non vuol dire che non amino la vostra compagnia e che possano essere trascurati: i gatti di casa per essere felici hanno bisogno di un ambiente stabile, di cure regolari, di affetto e stimoli mentali.
Le ore quotidiane di assenza da casa sono un fattore da tenere in considerazione nel caso dei cuccioli: i gattini infatti hanno bisogno di molte più cure e compagnia e, anzi, molte associazioni non permettono le adozioni singole, ma solo quelle di coppia, anche perché un gattino per crescere bene ha bisogno di relazionarsi ad un suo simile, o al limite di crescere accanto ad un altro animale domestico con il quale si sia testata la compatibilità.
Se siete assenti da casa molte ore al giorno è consigliabile l’adozione di un gatto adulto o ancor meglio di due, così potranno farsi compagnia.

ACCERTARSI CHE NESSUNO IN FAMIGLIA SIA ALLERGICO
Accade spesso purtroppo che una famiglia entusiasta di aver adottato il loro primo cane o gatto, finisca poco dopo per scoprire che qualcuno è allergico.
È una verifica che va fatta prima: assicurandosi che tutti i membri della famiglia abbiano giocato almeno una volta con il cane o il gatto che si vuole adottare.
Le allergie possono verificarsi in qualsiasi momento della tua vita e non c’è cosa peggiore che innamorarsi del nuovo amico peloso per poi scoprire che non è possibile tenerlo con sé: è un dolore per voi, ma anche un trauma per il povero animale, che stava appena adattandosi alla nuova vita e alla nuova famiglia.

AVETE IN PROGRAMMA IMPORTANTI CAMBIAMENTI?
Sia un cane che un gatto, soprattutto durante l’inserimento in famiglia, avranno bisogno di trovare condizioni stabili. Se prevedete un cambiamento come un trasloco, l’arrivo di un bambino, un matrimonio, è meglio rimandare la decisione ad un momento più tranquillo.

LE SPESE E LE CURE MEDICHE
Prendere con voi un animale domestico comporterà delle spese in più nel vostro bilancio annuale e di questo dovete essere da subito ben consapevoli, considerando l’adozione di un pet solo se siete in grado di far fronte a queste spese.
Che si tratti di un cane o di un gatto, avranno bisogno di tutto il necessario in casa vostra, ma anche per viaggiare e soprattutto andranno seguiti per quello che riguarda l’alimentazione e dal punto di vista medico, potrà accadere che, come succede per gli esseri umani, con l’età gli acciacchi aumentino e così pure le spese mediche: non è un tipo di impegno a cui una volta preso potrete sottrarvi. 

INFORMATEVI PRIMA SULL’ANIMALE: SUL SUO CARATTERE, LA SUA RAZZA, IL SUO QUADRO CLINICO E LA SUA STORIA
Sia che siate orientati verso una particolare razza, sia che abbiate scelto un meticcio è molto importante prendere quante più informazioni possibili sul cane o gatto che si vuole adottare PRIMA di farlo entrare ufficialmente in famiglia.
Fate molta attenzione se siete attratti da una razza di cane o gatto che non conoscete più che bene.
Capita sempre più spesso che si subisca la fascinazione di un certo tipo di razza di cane o gatto, in base alle mode del momento dettate dai social o a qualche film, e si finisca per ritrovarsi un animale domestico per nulla adatto al nostro stile di vita e al tipo di impegno che possiamo dedicargli, che finisce per sviluppare problemi comportamentali perché non gestito correttamente.
Informatevi bene quindi, nel modo più approfondito possibile e da fonti accreditate e autorevoli sul tipo di cane o gatto che pensate facciano per voi e magari scoprirete che esistono altre razze molto più compatibili con la vostra personalità, la vostra famiglia e il vostro stile di vita.
Anche nel caso di incroci o meticci occorre informarsi. 

Cercate di sfruttare la risorsa più preziosa del rifugio: il suo personale. Dopo tutto, nessuno conosce questi animali meglio dei loro custodi.
Il personale può fornire indicazioni importanti sul cane o gatto che vorreste: la storia che ha alle spalle, il suo quadro clinico e gli aspetti della sua personalità, importanti per poter prendere la vostra decisione sull’adozione. Diffidate da chi non è oggettivo e dipinge tutti gli animali come “perfetto per voi”.
Nel caso vi innamoriate di un cane che ha un passato difficile o non abbia potuto socializzare correttamente con ambiente, persone, altri cani, si deve prevedere anche la possibilità di fare un percorso educativo con un esperto che lo aiuti a superare eventuali paure e a integrarsi al meglio nel nuovo ambiente di vita e in questo percorso il vostro coinvolgimento e il vostro impegno saranno fondamentali. 

PREPARARE LA CASA AL NUOVO MEMBRO DELLA FAMIGLIA
Dovete tenere conto che anche la vostra casa dovrà subire dei piccoli cambiamenti per accogliere nel modo adeguato il nuovo membro della famiglia.
Per il cane, ad esempio, la cuccia è molto importante.
Deve essere per lui un luogo piacevole, sicuro, dove riposarsi e in cui recarsi sia in nostra presenza sia nei momenti in cui rimane a casa da solo e il punto dove posizionarla è importante.
L’ideale sarebbe che potesse avere due cucce: una in una zona tranquilla e sgombra della casa in cui il vostro cane possa riposare indisturbato ed una nella zona giorno, dove l’animale possa interagire con la famiglia.
I gatti sono animali molto territoriali, hanno bisogno della loro privacy e del loro spazio per non soffrire lo stress e sviluppare insofferenza e disturbi comportamentali. Quindi anche per il gatto è importante poter riposare in una zona tranquilla e sgombra della casa in cui possa riposare indisturbato.
Poiché i gatti adorano arrampicarsi, dall’alto possono sentirsi più al sicuro e dominare la situazione, il modo migliore per fare in modo che possano avere un luogo che sentono sicuro e tutto loro ed evitare lo stress, soprattutto se la vostra casa è piccola, è quello di dare loro uno spazio verticale da occupare. 
In commercio esistono gli “alberi per gatti” pensati a questo scopo: si tratta di pali su cui sono montate delle piccole terrazze su cui il gatto può riposare poste a diverse altezze dal pavimento. Se non li trovate può andar bene anche un mobile a ripiani.
Fondamentale per dar modo al gatto di farsi le unghie, scaricare lo stress ed evitare allo stesso tempo che vi faccia danni in casa è mettere a sua disposizione un tiragraffi. In commercio ne esistono di diverse fogge e misure e spesso alcuni alberi per gatti hanno già il tronco adibito a tiragraffi.
Cane o gatto andranno educati con pazienza e coerenza alle regole della casa e la vostra convivenza sarà serena se potranno vivere sentendo la loro personalità ed i loro bisogni rispettati.

Una volta affrontati questi punti, se sarete ancora pronti all’adozione sarà davvero una scelta consapevole. Dovrete metterci il vostro impegno, ma avrete in cambio una garanzia di amore dato e ricevuto ed uno dei rapporti più gratificanti della vostra vita!

A cura di Mypetclinic Clinica Veterinaria

Share