RAPPORTO SOSTENIBILITÀ E VALORI 2019

 

Mai come quest’anno la pubblicazione del Rapporto di Sostenibilità e Valori Coop assume un ruolo a mio parere significativo.  Non fosse altro per il momento estremamente particolare in cui va a collocarsi. L’emergenza Covid-19, superata nella sua fase acuta, ma non certo sopita nelle sue ricadute, l’abbiamo ancora sulla pelle e nelle nostre vite.

 Quello che è successo è davvero enorme e la risposta di tutta Coop data dalle Cooperative è stata importante e grandiosa. Nel giro di poche ore tutte le Cooperative si sono reinventate il modo di garantire il servizio e la sicurezza. Ma non ci sarebbero riuscite senza il contributo e la grande professionalità dei colleghi. Questa è per me anche una ulteriore bella occasione per ringraziarli tutti con affetto. E durante e subito dopo l’emergenza sanitaria e tutt’ora, l’impegno di Coop si è esteso a garantire sicurezza anche economica a Soci e Clienti con iniziative a difesa del potere d’acquisto e della sicurezza con il prodotto Coop, che valorizzavano al contempo le produzioni italiane, anche questo elemento determinante per contribuire alla necessaria ripresa e al lavoro nei territori. È bello poter dire ora che Coop ha fatto la sua parte, tenendo alto anche questa volta il ruolo positivo sempre giocato dalla Cooperazione di Consumatori nei momenti difficili del nostro Paese. Il Rapporto è dunque in un certo senso un filo rosso che collega il prima e il dopo. Fotografa ciò che Coop ha realizzato nel 2019, è un condensato di scelte coraggiose, di attività già completate e di altre che sono in itinere, che spero faranno comprendere il grande lavoro svolto ma è al tempo stesso la riprova concreta di un impegno che parte da lontano e che ci ha permesso di affrontare con tanta forza una straordinaria situazione di emergenza. 

Se ci focalizziamo sul 2019, ai fatti concreti delle azioni di Coop lo scorso anno 

si è sicuramente caratterizzato per una novità importante: la nascita di un claim robusto e innovativo “Una buona spesa può cambiare il mondo”. Una straordinaria intuizione comunicativa che sintetizza Coop e la sua storia, il grande lavoro fatto nei decenni sui Prodotti a Marchio, sui loro contenuti valoriali, sul credito che questi nostri prodotti sono stati capaci di apportare a Coop e ai suoi Soci e clienti. Ma si tratta anche di una proposta collettiva di condivisione di impegno per fare le scelte giuste, fin dagli acquisti dei prodotti e con questo contribuire a migliorare la nostra qualità della vita e per effetti da ciògenerati, lo stato di salute della Terra.  Protagonista della nuova campagna di comunicazione è un carrello. Un oggetto comune capace però di compiere atti virtuosi a difesa dell’ambiente, della qualità e dell’etica dei prodotti, proponendo alle persone una spesa responsabile e ragionata, con la forza delle buone scelte sinergiche; un singolo atto d’acquisto non è niente, ma tanti atti d’acquisto, possono indirizzare l’economia. Il carrello della buona spesa, che è rimasto e rimarrà soggetto protagonista anche nelle campagne in corso, è un simbolo che ha incrociato positivamente l’interesse delle persone perché crediamo abbia saputo trasferire il pensiero positivo che una strada esiste anche per iniziare ad affrontare problemi complessi. Questa strada è da percorrere in tanti, insieme, convinti come noi di Coop siamo che il protagonismo delle persone possa migliorare un modello economico e sociale nel quale viviamo che ha davvero bisogno di un cambio di passo. Il carrello della buona spesa può essere riempito da tante cose, prodotti, azioni, comportamenti, aspirazioni; non è infatti solo il “nostro” carrello, ma è di tutti coloro che hanno a cuore le cose buone, eque, rispettose delle persone e dell’ambiente che ci circonda. Al momento noi di Coop lo stiamo riempiendo di tanti prodotti a Marchio, che contengono i valori della Cooperazione di Consumo, così come delle tante iniziative delle Cooperative che nei territori agiscono per contribuire a migliorare la qualità di vita delle comunità.

Ma il carrello è in viaggio e i protagonisti siamo tutti noi, sta a noi spingerlo ancora più avanti.

Un caloroso saluto,

Maura Latini

Amministratore Delegato di Coop Italia