Imposta il tuo punto vendita preferito

News dal mondo Coop Ambiente

04/02/2013

L'acqua nel tuo bicchiere

Ormai da quindici anni Coop pone la persona e l'ambiente al centro delle proprie politiche e delle proprie azioni

Ormai da quindici anni Coop pone la persona e l'ambiente al centro delle proprie politiche e delle proprie azioni

Ormai da quindici anni Coop pone la persona e l'ambiente al centro delle proprie politiche e delle proprie azioni, sia nello sviluppo della rete dei punti vendita che nelle politiche del prodotto a marchio. Ciò si è concretizzato negli anni in campagne importanti, quali ad esempio quella contro l'impiego dei fosfati del 1987, quella contro l'abuso dei pesticidi del 1993, la proposta di legge di iniziativa popolare per la liberalizzazione della vendita dei farmaci da banco del 2005.

Alla luce dell'analisi della Commissione Europea del 2006 sulla scarsità dell'acqua e sul rischio siccità in Europa, il tema della disponibilità, della gestione e dei modelli di consumo dell'acqua è diventato, per il nuovo decennio, un problema fondamentale da affrontare.
 
PERCHE' UNA CAMPAGNA SULL'ACQUA?
In Italia l'attenzione all'uso della risorsa idrica è scarsa: negli acquedotti si spreca in media un terzo del volume trasportato e nelle case spesso prevalgono comportamenti disattenti (dopo gli Stati Uniti, l'Italia è il paese che consuma più acqua pro-capite). Il fatto che l'acqua in Italia sia tra le meno care d'Europa accredita la percezione che sia una risorsa illimitata. A livello mondiale, nell'arco del ventesimo secolo, la quantità a disposizione di ogni essere umano è diminuita del 40%: oggi consumiamo più di quello che il ricarico naturale delle falde ci fornisce.
Per l'imbottigliamento e il trasporto su gomma di 100 litri di acqua per 100 km, si producono emissioni almeno pari a 10 kg di anidride carbonica (fonte: dati scientifici nazionali ed internazionali). Per ridurle, si può bere l'acqua del rubinetto una volta verificatane la qualità, oppure un'acqua minerale proveniente dalle fonti più vicine alla tua città.
 
Scegliere l'acqua, quali impatti?
  • Gli impatti ambientali dell'acqua in bottiglia
  • Il percorso dell'acqua fino al rubinetto
  • Il confronto
  • Gli impatti economici
 
Coop lancia una campagna per sensibilizzare il cittadino a consumare l'acqua in modo consapevole, con particolare attenzione agli aspetti ambientali che ne derivano. Per ridurre l'emissione di anidride carbonica che viene prodotta dal trasporto dell'acqua e diminuire così l'impatto ambientale, Coop invita i cittadini a consumare acqua del rubinetto, oppure acqua minerale proveniente dalle fonti più vicine al tuo territorio.
 
Sull'acqua a marchio COOP ha incrementato il numero di fonti: a quelle storiche di Grigna (Lecco) e monte Cimone (Modena), ha aggiunto la sorgente Valcimoliana (Pordenone) e quella di Angelica di Nocera Umbra (Perugia), riducendo la distanza percorsa dall'acqua per arrivare in negozio. Sempre per diminuire la produzione di anidride carbonica ha poi alleggerito la bottiglia, riducendo il peso della plastica delle bottiglie in PET. 
 
CARTINA DELLE PRINCIPALI FONTI NAZIONALI 
Infine cambia la corsia delle acque nel punto vendita: non più solo acqua in bottiglia ma anche caraffe, gasatori, filtri e tutti gli strumenti necessari a controllare e nel caso migliorare l'acqua di rubinetto; più visibilità alle acque minerali del tuo territorio; informazioni trasparenti sulla distanza tra il punto vendita e le fonti.



Share