I cani nella letteratura

I CANI

NELLA LETTERATURA

La letteratura offre tante storie commoventi, divertenti, avventurose, che hanno come protagonisti cani di ogni tipo. E se non sono i protagonisti, sono di certo gli straordinari compagni di avventura dei personaggi principali. Esempi ce ne sono innumerevoli, ma noi abbiamo scelto delle opere dal 1900 a oggi che rappresentano alcuni fra i più interessanti ed avvincenti titoli di narrativa in cui i nostri amici a quattro zampe sono al centro della vicenda.

 

F. Baum - Il meraviglioso mago di Oz (1900). Toto è il cagnolino nero di Dorothy, la protagonista del famoso romanzo di L. Frank Baum. È un cane buffo e birboncello, ed è proprio per riacciuffarlo dopo una delle sue tante fughe che Dorothy non segue gli zii nello scantinato quando arriva il ciclone. Cane e bambina saranno trascinati nel regno di Oz, viaggeranno in un mondo fantastico, vivendo avventure incredibili e incontrando nuovi amici.

 

J. London - Il richiamo della foresta (1903). Il protagonista di questo romanzo breve è Buck un husky di grande intelligenza. Nato in California, si ritrova nel Klondike per tirare le slitte dei cercatori d’oro. Qui conoscerà la “legge della zanna e del bastone”, ovvero la legge del più forte e della crudeltà umana. Trovato finalmente un proprietario da amare, Buck vincerà per lui una scommessa: dovrà trainare una slitta con un carico di mezza tonnellata. Alla fine il “richiamo della foresta” lo farà tornare nel bosco fra i suoi simili, nel branco.

 

J. London - Zanna Bianca (1906). London merita due menzioni. Impossibile non citare anche Zanna Bianca. Tre quarti lupo e un quarto cane, Zanna Bianca è il protagonista del magnifico romanzo di London ambientato nello Yukon, terra dei cercatori d’oro e dei cani da slitta. Il cane attraverso mille avventure e peripezie arriva finalmente nelle mani del giudice Scott, che lo porterà a casa in California. Qui però dovrà farsi accettare, dimostrando di essere più cane che lupo…

 

M. Bulgakov - Cuore di cane (1925). Romanzo fantascientifico-satirico in cui un dottore impianta i testicoli e l’ipofisi di uomo morto sul corpo di Pallino, un cane che da quel momento inizia a trasformarsi in essere umano. Racconterà con questa nuova personalità tutte le vicende che gli sono capitate. Pallino, che in fondo non perde mai il suo istinto animale, continuando a inseguire i gatti per casa, diventa un terribile mix di uomo e cane. Alla fine Pallino, vittima di questo esperimento, ritornerà cane a tutti gli effetti.

 

R.D. Lawrence - Sulle piste del grande Nord: Storia di un cane selvaggio e dell’uomo che imparò ad amare (1986). Forse non così conosciuto, ma è un libro da recuperare. È la storia di un cane selvaggio che impara piano piano a fidarsi del suo padrone nelle vaste lande ghiacciate dell’Alaska. Fiducia e amore si fanno strada nelle vite dei due protagonisti, il cane e l’uomo, creando in entrambi un legame indissolubile e straordinario.

L. Sepúlveda - Storia di un cane e del bambino a cui insegnò la fedeltà (2015). È una storia sul valore della fedeltà e della solidarietà, sul rispetto per la terra e per tutti gli esseri viventi che la popolano. I protagonosti sono un cane di razza e un bambino cileno della popolazione dei Mapuche, che vengono separati dalle avversità. Il cane verrà addestrato a cacciare i ribelli e i fuggitivi, ma ritroverà il suo amico, ormai adulto, dimostrandogli ancora una volta la propria fedeltà.

 

F. Baccomo - Woody(2015). Ecco un romanzo scritto dalla prospettiva del cane, un esemplare di tre anni di razza basenji, che all’improvviso si ritrova in una gabbia senza poter tornare dalla sua allegra e affezionata padrona. Grazie al racconto di Woody che ha una visione del mondo dei bipedi tutta particolare, scopriamo a poco a poco la drammatica vicenda che ha coinvolto sia Woody che la sua padrona. Pagina dopo pagina Woody si dimostra un cane intelligente e coraggioso, pronto a tutto per proteggere la sua amata proprietaria.

 

B. Cameron - Storia di Bailey. La storia di un cane e del suo bambino (2017). Quando Bailey scappa dalla sua cucciolata, scopre che la vita di strada è molto più dura di quanto potesse immaginare. Finalmente un giorno viene portato in una casa dove incontrerà il piccolo Ethan. Tra Bailey e il bambino nasce subito un’amicizia molto profonda e condivideranno avventure e divertimenti. Quando poi Ethan sarà in pericolo, solo Bailey saprà trovare il modo di aiutarlo e farlo tornare a sorridere.

 

A cura di Giunti Editore