Imposta il tuo punto vendita preferito
Avviso di richiamo prodotti

In Emilia Romagna è attivo il progetto Climate ChangE-R, cui aderisce anche Coop Italia, che affronta il tema dell'impatto ambientale dei gas serra in una logica di sistema, all'insegna di una maggiore integrazione tra produzioni vegetali e allevamenti zootecnici.

Il cuore del progetto consiste, appunto, nella definizione di un "Manuale di buone pratiche", misurate secondo una analisi del ciclo di vita (Life Cycle Assessment, LCA), una metodologia di quantificazione degli impatti energetici ed ambientali di un prodotto o di un servizio, per la coltivazione e l'allevamento.

La definizione e la diffusione di tali pratiche farà leva su un ampio percorso di condivisione con i portatori d'interesse regionali e su di una consistente opera di informazione tra i consumatori. L'obiettivo strategico è quello di creare le condizioni affinchè la gran parte delle produzioni agroalimentari regionali siano ottenute in un contesto di sostenibilità ambientale.

Un obiettivo che vede l'impegno congiunto di Regione Emilia Romagna, produttori agricoli e loro associazioni, industria di trasformazione e consumatori. Partner scientifici della Regione sono l'Agenzia regionale prevenzione ambiente e gli enti di ricerca CRPV di Cesena e CRPA di Reggio Emilia.

La realizzazione delle attività dimostrative e il coinvolgimento diretto dei produttori e dei consumatori sono affidati ad importanti partner privati: Apoconerpo, Barilla, Coop Italia, CSO, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Granarolo, Parmareggio e Unipeg.

Il progetto ha un costo di 1.853.000 euro finanziati al 50% dall'Unione Europea e per l'atra metà dai partner del progetto.

SEGUI IL PROGETTO SUL PORTALE DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

 

Share