come affrontare il rientro

CANE E GATTO:

COME AFFRONTARE IL RIENTRO DALLE VACANZE DAL PUNTO DI VISTA DELLA SALUTE

Le vacanze sono finite, tranne che per pochi fortunati, e tutti torniamo alla nostra routine. Come è giusto, ci siamo preoccupati di come comportarci quando si parte per le vacanze con cane e gatto o quando si lasciano in pensione; ma cosa fare quando si torna a casa?

I nostri amici vanno abituati nuovamente alla quotidianità e c'è bisogno di verificare che, clinicamente parlando, sia tutto a posto per affrontare le stagioni fredde dell'anno.

Prima di tutto bisogna pensare a che tipo di ferie ha passato il nostro quattro zampe, se con noi (e dove), o se in pensione.

E' consigliabile fare un check-up completo della salute presso il nostro medico veterinario di fiducia, controllo ancor più necessario se si sono presentati disturbi o problemi durante il periodo distanti da casa.

Se avete seguito tutte le regole riguardo la prevenzione delle infestazioni da parassiti e quella di malattie serie come la filariosi cardiopolmonare o la leishmaniosi, ricordate che non è ancora arrivato il momento di interrompere nessuna delle terapie di profilassi! 

Se il vostro amico è stato con voi in vacanza...

...i problemi dovrebbero essere minori se siete stati responsabili: l'avete tenuto sotto controllo, ha seguito la solita alimentazione, non è stato a contatto con molti altri animali.

Un controllo delle feci è consigliato se siete stati in località in cui erano presenti altri animali come ovini o bovini, per scongiurare la presenza di parassiti dell'intestino.

Se l'avete portato in mete che sono endemiche per la leishmaniosi bisognerà fare gli adeguati controlli clinici per verificare l'assenza di malattia, così come se è venuto con voi in zone endemiche per la filariosi, anche se avete eseguito la corretta profilassi.

L'avete portato al mare? Sicuramente il pelo di Fido sarà indebolito e stressato e ciò è evidente qualora si presenti opaco, spento, magari con scaglie furfuracee; risulta efficace utilizzare prodotti adeguati per la sua toeletta, come shampoo idratanti e prodotti ristrutturanti ad alta concentrazione di sostanze lipidiche che aiutano a ricostituire la barriera cutanea.

In questa stagione inizia anche la muta del pelo: importante quindi spazzolare il nostro amico, per aiutare e favorire il corretto ricambio del manto in preparazione all'inverno. Siate delicati e costanti!

L'ALIMENTAZIONE è IMPORTANTE

Sicuramente in vacanza avrete viziato il vostro amico, tornate ora "nei ranghi" con la sua abituale dieta.

Un cucchiaino di olio d'oliva nell'alimento aggiunto per una decina di giorni aiuterà il pelo a ritornare lucido e idratato, così come potrebbe essere importante addizionare l'alimento con integratori a base di vitamine del gruppo B e minerali essenziali, che favoriscono contemporaneamente sia la salute di cute e pelo dall'interno, che il tono generale del nostro amico peloso: lo stress del cambio di stagione unito al cambio di abitudini potrebbero rendere un po' giù di morale Fido o Micio. Non preoccupatevi, è solo temporaneo.

Infine, non meno importante, cosa fare se avete lasciato il vostro amico in pensione: oltre al check-up già consigliato e ai controlli legati alla località, vi invito a fare molta attenzione riguardo i parassiti esterni e intestinali; non interrompete le profilassi, fate le analisi delle feci dal medico veterinario e controllate subito se ci sono pulci o zecche sul vostro animale; negli ambienti affollati la trasmissione delle patologie da un animale all'altro è molto probabile.

I problemi maggiormente legati all'aver lasciato il vostro quattro zampe sono di natura comportamentale, ve ne parleremo a breve spiegandovi come affrontarli serenamente. 

Per ogni dubbio o domanda rivolgetevi sempre al medico veterinario: solo una visita può valutare appieno la condizione di salute dei nostri amici!

A cura dello staff di Mypetclinic Clinica Veterinaria