Buoni propositi per l'anno nuovo

BUONI PROPOSITI PER L'ANNO NUOVO

PER I NOSTRI CANI E GATTI

Un nuovo anno è appena iniziato e facendo la lista dei buoni propositi non si può non pensare anche ai quattro zampe che dividono la vita con noi. Cani e gatti sono membri importanti della famiglia e come tali meritano una riflessione su come potremo rendere migliore anche per loro l’anno nuovo.

1. SALUTE

Uno dei fattori fondamentali da tenere in debito conto è quello delle cure veterinarie.

Molti proprietari, non notando sintomi evidenti di un malessere dell’animale, non di rado saltano i controlli ciclici con il personale medico, che sono tutt’altro che da sottovalutare, poiché alcune patologie potrebbero non manifestare evidenze esterne della loro presenza, pur essendo comunque dolorose per gli amici a quattro zampe. In particolare per i gatti che, per loro natura, tendono a non manifestare la sofferenza per non trasformarsi in facili prede. Purtroppo, proprio per questa loro caratteristica, è molto frequente che nei gatti i sintomi di una patologia si manifestino a condizioni ormai aggravate che invece, se fossero state prese in tempo, sarebbero state facilmente risolvibili. 

Segniamo quindi in agenda sin da subito gli eventuali controlli con il veterinario e tutti gli altri appuntamenti importanti che potrebbero coinvolgere Micio e Fido!

Impegniamoci a seguire sempre lo scadenzario fornito dal proprio veterinario di riferimento e, se si tratta di cuccioli, impegniamoci a seguire il calendario delle vaccinazioni con rigore!

2. ALIMENTAZIONE

È importante essere informati e cercare di far mantenere al nostro cane o gatto una corretta alimentazione. Con i suggerimenti del nostro veterinario possiamo impegnarci a fargli seguire la giusta dieta, secondo le sue necessità specifiche, bilanciando le crocchette e i cibi in scatola con il giusto apporto di fibre e proteine e imparare anche come gestire al meglio le ricompense alimentari del cane: biscotti, croccantini e tutte le altre leccornie che, se ben gestiti, possono essere importanti quando si cerca di educare il cane o di modificarne un comportamento indesiderato.

 

3. ATTIVITà FISICA E SOCIALIZZAZIONE

L’esercizio fisico per il cane è necessario e fa benissimo anche a noi! Quindi, soprattutto se il nostro amico vive con noi in appartamento, è necessario garantirgli almeno 3 passeggiate al giornoper aiutarlo a mantenere il peso forma e le articolazioni sane e ridurre la possibilità si manifestino dei disturbi comportamentali poco graditi. Teniamo presente che la passeggiata è un momento importante anche per tenere allenata la mente del nostro cane: non usciamo con il nostro amico solo con l’obiettivo di stancarlo o fargli fare i bisogni, ma cerchiamo di camminare lentamente, permettendo al nostro cane di fiutare, annusare, scoprire il modo intorno al nostro quartiere.


Inoltre, come abbiamo detto più volte, il cane è un animale sociale e ha bisogno di rapportarsi ai suoi simili. Capita spesso che gli incontri con altri animali al guinzaglio creino tensioni e che si preferisca evitarli. Ma se ci sforziamo invece di lasciare libero il nostro amico, quando siamo nelle zone verdi adibite e la situazione ci sembra tranquilla, scopriremo che quando non sono tenuti al guinzaglio i cani sono meno aggressivi e socializzano in maniera più naturale. Con l’abitudine e la nostra supervisione possono nascere delle bellissime amicizie!

 

Per chi vive con un gatto, invece, può essere utile rendere la casa più a misura di felino: il nostro amico infatti, è un animale territoriale e la qualità della vita in casa è molto importante per il suo benessere e il suo divertimento.

L'allenamento migliore avviene attraverso il gioco: giocare regolarmente è fondamentale per mantenere il micio in condizioni psico-fisiche ottimali.

Il modo più semplice è quello di creare un percorso verticale posizionando delle file di mensole sul muro, per aumentare le opportunità di movimento su diversi piani e per permettere al micio di controllare i suoi spazi anche dall’alto. Così facendo il nostro gatto sentirà di avere il controllo della situazione e, ovviamente, sarà più rilassato.

Spazio anche agli "alberi per gatti", palestre per gatti e tiragraffi per creare un ambiente stimolante e tonificante.

 

4. IGIENE

Può essere un ottimo proposito quello di visitare un servizio di toelettatura professionale per apprendere come gestire al meglio il pelo del nostro amico a quattro zampe. Avere un manto trascurato, arruffato e pieno di nodi può essere vissuta come una condizione dolorosa (guarda il video: IL CANE E LE CURE QUOTIDIANE: COME PRENDERCI CURA DEL PELO)  soprattutto per i cani e gatti a pelo lungo: i nodi che si creano possono provocare non solo semplice disagio, ma portare a veri rischi per la salute!

 

5. AMORE

  

È l’ingrediente che non deve mai mancare! Proponiamoci di passare più tempo possibile con il nostro amico a quattro zampe, sfruttando ogni momento libero per giocare con lui e ricoprirlo di coccole. O, se non siamo nelle condizioni di avere molto tempo a disposizione, cerchiamo di fare in modo che quello che passiamo con i nostri pet sia un tempo di qualità: totalmente dedicato a loro e alle attività che possiamo fare insieme per intensificare il nostro legame. Ne saremo ripagati mille volte!

E, visto che siamo in tema di amore, sarebbe davvero un’ottima azione dimostrare affetto anche ai cani e ai gatti in difficoltà: potremmo aggiungere ai nostri buoni propositi anche quello di andare di tanto in tanto in canile o al gattile più vicino per intrattenersi con i cani abbandonati o per donare cibo e coperte.

 

A cura di Mypetclinic Clinica Veterinaria