È cosa quasi ovvia, ma indispensabile per capire quanto sia importante per Coop adeguare le scelte di assortimento in modo da soddisfare proposte coerenti con i nuovi stili di vita e di consumo della popolazione. Ciò è ancora più importante se pensiamo al nostro Prodotto Coop. Dobbiamo quindi cambiare, per crescere ancora e per rispondere ancora meglio alle vecchie e nuove esigenze dei nostri Soci e Clienti.
 
Fin dalla nascita del Prodotto a marchio Coop il coraggio di innovare e sperimentare è stata la chiave per andare incontro alle esigenze dei consumatori. E anche oggi, soprattutto l'alimentazione, si conferma terreno di elezione del cambiamento: da elemento di identificazione e gratificazione, i comportamenti di spesa rinforzano oggi le tendenze del benessere e del salutismo, evidenziando inoltre un'attenzione crescente al tema della trasparenza dell'informazione.
 
I Prodotti a marchio Coop nel 2016 hanno seguito quest'evoluzione per adeguarsi e dove possibile anticipare le risposte al nuovo contesto socio economico, consolidando la distintività Coop attraverso i valori di cui il Prodotto a marchio si fa da sempre portatore.
 
Cambiare quindi è il modo per riuscire a garantire e rafforzare l'identità e i valori di Coop anche in un mondo che si sta modificando rapidamente. Cambiare anche se siamo i leader di mercato e se, pur in anni di forti di difficoltà economiche per tutto il Paese, la crescita della nostra insegna è proseguita. Per tutto questo, dopo 13 anni di continuità, è stato avviato il rinnovamento del Prodotto Coop a partire dal mese di luglio.
 
Dal nucleo della nostra offerta a marchio Coop, che fino a oggi rappresentava il 75% dell'assortimento totale, sono già nate nuove linee - e altre seguiranno - in un'ottica di specializzazione e di innovazione oltre che di alto contenuto di servizio. 
 
E in aggiunta si è voluta rinnovare l'immagine di tutti i Prodotti cosiddetti "tutela", le vecchie confezioni bianche e blu, con nuovi pack più attuali e graficamente più accattivanti.
 
Un cambiamento davvero radicale e, crediamo, coraggioso che meglio racconterà
i contenuti peculiari dei nostri Prodotti Coop.
 
Una nuova linea che ancora una volta rappresenta un particolare e significativo
trait d'union dei valori Coop con le nuove esigenze dei consumatori è Origine. Origine raccoglie oltre 50 Prodotti di filiere certificate, come uova, latte, salumi, olio, passata di pomodoro, e non rappresenta categorie merceologiche o tipicità alimentari, ma nasce per offrire ai consumatori il valore aggiunto del nostro lavoro di lunga data nella selezione dei fornitori, nel controllo di tutta la filiera e nella tracciabilità dei prodotti dal campo alla tavola. 
 
Soltanto Coop oggi può vantare questo patrimonio di garanzia e trasparenza nell'informazione sui prodotti. Oltre a questo importante rinnovamento, nel corso
del 2016 la nostra policy sulla Qualità ha trovato ampia conferma sul fronte della Sicurezza con un intenso lavoro di controllo dei prodotti e dei produttori. 
 
Nel corso del 2016 abbiamo effettuato la scelta – molto impegnativa ma convinta - di sostituire l'olio di palma. Oggi assente in oltre 200 Prodotti Coop, nel pieno rispetto del principio di precauzione che Coop vuole costantemente ribadire, soprattutto dopo le affermazioni contenute nel dossier EFSA del maggio 2016.
 
Inoltre il versante Etico dei Prodotti a marchio si è espresso quest'anno nelle attività a sostegno della legalità in campo agricolo e contro frodi e contra azioni alimentari attraverso la campagna Buoni e Giusti.
 
C'è un lato oscuro nel settore agroalimentare italiano, dove vince lo sfruttamento e l'illegalità. Un lato oscuro che  finisce direttamente sulle nostre tavole. Sono questi i frutti  finali delle  filiere sporche, quelle che stando agli ultimi dati interessano ancora oggi 400.000 lavoratori, stranieri nell'80% dei casi.
 
13 le filiere ortofrutticole considerate più esposte ai rischi di illegalità e dove più frequentemente emergono episodi di sfruttamento dei lavoratori. Su queste, in aggiunta al- le consuete e consolidate pratiche di controllo realizzate per il Prodotto Coop, abbiamo pianificato una serie di controlli ulteriori e coinvolto tutti gli 832 fornitori nazionali e locali di ortofrutta (per un totale di oltre 70.000 aziende agricole). La campagna è stata anche supportata da una comunicazione molto forte a sostegno della legalità del lavoro e per ribadire l'autenticità dei Prodotti Coop.
 
L'illegalità ha anche un ulteriore risvolto, in questo caso economico, che si gioca sulla pelle dei più deboli e sulle imprese oneste. Accanto al contrasto al lavoro nero e alle frodi alimentari, abbiamo voluto accendere un faro anche sul tema dei prezzi nel settore ortofrutticolo, che spesso sono "spie" di illegalità. La Convenienza rimane un grande valore per noi, a patto che lo siano anche la garanzia di qualità e il rispetto dei diritti di chi lavora.
 
Infine anche l'impegno per la Salute non è venuto meno, e da aprile abbiamo avviato la campagna "Non ti scordar di te" per richiamare l'attenzione sulla malattia dell'Alzheimer attraverso la partnership con la nascente Associazione Italiana Ricerca sull'Alzheimer e patologie affini ONLUS (Airalzh).
 
Una percentuale delle vendite di 8 prodotti distribuiti durante l'anno è stata destinata all'Associazione e abbiamo stananziato 25 assegni di ricerca tra diverse Università italiane.
 
Se in conclusione dobbiamo indicare un tema trasversale emerso nel corso del 2016, quello che arriva con più forza è la richiesta di Trasparenza: la chiedono i consumatori, a partire da etichettatura, packaging, comunicazione e offerta. 
 
Non a caso abbiamo assunto la Trasparenza, usualmente praticata nelle azioni operative di Coop, fra i valori permanenti alla base dei nostri Prodotti Coop. E non a caso abbiamo eletto una linea, Origine, a rappresentare al massimo questo valore nella concretezza dei prodotti. Trasparenza sarà quindi sempre più sinonimo di tutela della nostra insegna e del nostro Prodotto, che si sta affacciando anche sul mercato internazionale.
 
Maura Latini
Direttore generale di Coop Italia